L’amore ramifica


Serie
Love is all

Materiali
Tondo di ferro smaltato

Dimensioni
cm 200 x 200 x 215 h

L’amore ramifica è un semplice elogio all’amore e alle sue magnifiche conseguenze.
Un sentimento profondo quanto struggente che tutti abbiamo provato una o più volte nella vita, l’amore affascina indistintamente tutti, da sempre, perché è l’unico sentimento, tanto semplice quanto misterioso, che dalle incompiutezze ne trae perfezione, per diventare eterno. L’opera dunque nasce col nobile e coraggioso intento di materializzare l’immateriale.

L’amore ramifica è una scultura “arteriosa” in tondini di ferro di colore rosso a sezione crescente che simboleggia un cuore, o meglio la classica forma folkloristica utilizzata per raffigurare il senso di amore. Invito lo spettatore ad analizzare l’opera dall’alto verso il basso, in modo da scorgere il senso che si cela dietro queste linee. Difatti, scomponendo l’opera, lo spazio destro e sinistro del cuore rappresentano l’amore “ramificato” da due individui destinati ad unirsi. Si evince che entrambi disegnano una sequenza frastagliata di rami atti a descrivere la crescita sentimentale che ognuno di essi ha condotto nel corso della sua esistenza. Tanti rametti confluiscono verso più rami che si congiungono ad altre diramazioni ancora più grandi, la cui risultante è un tronco che confluirà verso il fulcro.
Ogni singolo ramo rappresenta un’esperienza sentimentale-emozionale, reale o potenziale, che ci ha condotto verso una ancora più intensa ed importante, sino a quella perfetta. Questo significa che per ciascuno di noi, un singolo evento è un crocevia di altri eventi, da cui ne scaturiranno altri ancora, tali da formare una fitta rete che confluirà, secondo tempistiche e modi differenti, verso una risultante destinata ad unirsi a quella idealizzata e desiderata. Difatti, la sfera al centro del cuore rappresenta il fulcro d’unione di due esseri, la cui personalissima ramificazione, si intrecciata all’altra per sempre, generando un unico grande tronco attorcigliato, simbolo del loro percorso insieme. Si crea a tal punto quell’amore vero e maturo che, in grado solo di crescere e fortificarsi. Si evince così, che da  quest’unione sentimentale, si genereranno altre infinite diramazioni, rappresentate dalle radici che si estendono ai piedi dell’opera.
Un’ardita riflessione di Paulo Coelho aiuta a capire l’alone di mistero che si cela dietro la ramificazione sentimentale perfetta:

“Non so esattamente cosa spinga due persone a legarsi. Forse la sintonia, forse le risate, forse le parole. Probabilmente l’incominciare a condividere qualcosa in più, a parlare un pò di sé, a scoprire pian piano quel che il cuore cela. Imparare a volersi bene, ad accettarsi per i difetti, i pregi, per le arrabbiature e le battute. O forse accade perché doveva accadere. Perché le anime son destinate a trovarsi, prima o poi.”
Dunque, tutti noi, giorno dopo giorno, “ramifichiamo” inconsciamente il nostro destino sentimentale. Tutto è innescato da quella moltitudine di eventi, prestabiliti e accidentali, che ci conducono verso quella metà perfetta con cui diramare le radici frutto di un sentimento semplice quanto unico come l’amore.

Continua a leggere