Citazione critica tratta dalla  mostra tematica “Infiniti Labirinti”:

Un labirinto, quello interiore, in cui è facile smarrirsi, dove le sensazioni possono confondere e i molteplici percorsi condurre a vicoli ciechi. Loverynth di Alter Ego rappresenta questo dedalo emozionale. Chi decide di entrarvi è consapevole che le direzioni possibili sono infinite, ma sa che almeno una condurrà alla salvezza, forse all’amore. Sentimento, questo, che per l’artista è un enorme labirinto: complicato, spaventoso e spesso ingannevole. Ma, nonostante i turbamenti che può provocare, vale la pena affrontarne i rischi, con la speranza che qualcuno stia compiendo lo stesso percorso Incontrarsi all’interno del labirinto può essere infatti la chiave per uscirne. Insieme si può trovare la via giusta che porta verso la conoscenza dell’altro, ma soprattutto di sé stessi.

TORNA INDIETRO
2017-11-15T23:06:32+00:00
error: